Chi è ecoalma

foto di barbara e almaEcoalma nasce dalla mia esperienza e passione per i pannolini lavabili e dall’idea di offrire un servizio – attraverso la consulenza del sito, un questionario personalizzato e le dimostrazioni gratuite nella zona di Treviso – che aiuti altre mamme nella scelta e nell’acquisto dei pannolini più adeguati alle proprie esigenze.

Inizialmente gli articoli venduti su Ecoalma venivano scelti dopo essere stati testati da mia figlia. Ora che non porta più il pannolino, mi affido ad altri piccoli aiutanti di età e costituzione diverse, e alla esperienza e al giudizio delle loro mamme. Nella ricerca di nuovi prodotti continuo, come ho sempre fatto dall'inizio, a consultare infinite recensioni di mamme che scrivono le loro esperienze in forum italiani e stranieri.

Al momento i pannolini lavabili offerti su Ecoalma vengono acquistati da imprese socialmente responsabili in Europa e nel Nordamerica. Il mercato Anglosassone (soprattutto Britannico) è quello da cui acquisto principalmente e nel quale conduco molta ricerca.

Ecoalma ha anche una politica ambientale e si impegna a stampare su carta riciclata, a ricaricare le cartucce della stampante, a riusare gli scatoloni per gli imballaggi per la spedizione e ad avere un blog ‘carbon neutral’ (a impatto zero).

Ecoalma nasce ufficialmente nel luglio 2011 dopo (forse troppi) mesi di pianificazione, ricerca ed infinite ore trascorse a scrivere al computer.

Chi sono e come sono arrivata a Ecoalma
Dopo qualche anno trascorso a dare sfogo alla mia passione per i viaggi lavorando come assistente di volo, finalmente arriva la svolta decisiva della mia vita quando, nell'ormai lontano 2003, decido di andare a vivere, studiare e lavorare in Inghilterra. Qui conseguo una laurea in Human Geography che mi permette di approfondire temi a me molto importanti, quali lo sviluppo sostenibile, la geografia delle migrazioni e il turismo sostenibile. Segue un Master in Social Research Methods che mi specializza nella ricerca sociale. Durante e dopo gli studi trovo svariati impieghi nell’ambito del biologico e della sostenibilità ambientale: comincio con Arjuna, una cooperativa di lavoratori che vende prodotti biologici, fair-trade e 100% vegetariani. È qui che entro in contatto per la prima volta con i pannolini lavabili e altri prodotti ecologici per la prima infanzia. Segue l’esperienza come volontaria durata un anno a Sustain, un’agenzia no-profit di Londra che si occupa di cibo e agricoltura sostenibile. Qui metto in pratica le mie abilità di ricercatrice sociale su un progetto a livello nazionale di cibo a km 0. Al tempo stesso lavoro sempre come volontaria con il Richmond’s Environmental Network, per il quale eseguo valutazioni di impatto ambientale di piccoli business e agenzie senza scopo di lucro. Dopo 6 anni di grande arricchimento personale e di esperienze preziose, il capitolo inglese si conclude, seguito da un breve soggiorno di 8 mesi a Barcellona dove trascorro la maggior parte della mia gravidanza. Ritorno in Italia e dopo un paio di mesi, alla vigilia del Natale 2009, nasce Alma ed inizia per me un nuovo capitolo, quello di mamma. Alma non può che essere una bambina a ‘basso impatto ambientale’, cominciando dai lavabili: i suoi primi pannolini sono i muslins e i terry squares. Poco commercializzati in Italia, questi pannolini pieghevoli sono invece molto usati in Inghilterra e nel Nord Europa da dove continuo acquistare i successivi lavabili. I siti inglesi, dai quali Ecoalma prenderà ispirazione, offrono un’ottima consulenza e una scelta più varia rispetto a quella disponibile al tempo in Italia. Nel frattempo incontro mamme che hanno esperienze negative con i lavabili e da qui decido di far nascere Ecoalma, per rendere giustizia ai pannolini lavabili, aiutare altri genitori ad investire meglio i loro soldi e fare qualcosa in cui credo. Molto.